Lia Levi, La sposa gentile, Edizioni e/o

7 dicembre 2010 § 3 commenti

Appena di ritorno da Più libri più liberi, con gli occhi ancora pieni di libri e  una borsa traboccante di pagine, cominciamo il nostro resoconto con una bella copertina della e/o a cura di Emanuele Ragnisco (Mekkanografici).

Per La sposa gentile di Lia Levi si è optato per la semplicità di una scala di grigi su sfondo a tinta unita di un bellissimo blu pastello (diciamolo: i colori pastello della e/o ci piacciono davvero molto).

L’uniformità delle superfici esalta i dettagli in rosso e oro, eppure è sorprendente l’equilibrio raggiunto: il bianco e il grigio del profilo vengono bilanciati dal colore dello sfondo, mentre al peso cromatico dei dettagli dorati risponde un leggero aumento del font nella titolazione. Eleganza distillata: otto e mezzo.

PS: da oggi ci trovate anche su FB 😉

Francesco Forlani, Autoreverse, Edizioni Ancora del Mediterraneo

16 novembre 2010 § Lascia un commento

Una delle cose belle dei libri è la loro meccanica. Forse è banale, ma troviamo affascinante il fatto che le pagine, come tanti piani che ruotino sullo stesso asse, possano comporre un flusso narrativo di informazioni e immagini coerenti. Senza contare la possibilità di lavorare con i materiali, con il formato, o con appendici come bandelle, sovracoperte, fascette e quant’altro.

Tutto questo per dire che la grafica di Autoreverse di Francesco Forlani (a cura di Emanuele Ragnisco e Giovanni Binel) ci piace molto. La copertina riporta titolo, autore e casa editrice affogando nel bianco il foro tondo centrale che apre al frontespizio in cui troviamo, invece delle consuete informazioni editoriali, la bella illustrazione -pastello (che a noi piace molto)- di un telefono d’antan.

Idea forse non più originalissima ma rafforzata elegantemente dal richiamo del cerchio della tastiera del telefono, dal motivo vagamente voyeuristico, e dal richiamo all’estetica di certa giallistica anni ‘60. Avremmo forse preferito meno bianco in copertina (blu ci sarebbe andata benissimo), ma l’idea è completa e stuzzicante, otto meno.

Dove sono?

Stai esplorando le voci con il tag ragnisco su Who's the reader?.