Metti una pistola in copertina

15 febbraio 2013 § 3 commenti

Crovi-Noir

Cercate un noir? Sappiate che in Italia il noir in copertina prevede una pistola. Non un coltello, una pistola, ci sono delle tradizioni molto precise. Noir, istruzioni per l’uso di Luca Crovi, pubblicato da Garzanti, naturalmente non fa eccezione.

Uno scrittore di genere non può permettersi di sparare a salve: ogni colpo deve andare a segno colpendo il lettore senza pietà. Non c’è spazio per esitazioni, tentennamenti o divagazioni letterarie. Lo scrittore di genere è un killer feroce, la sua penna uno strumento di morte. Grande copertina, insomma.

Annunci

Massimo Carlotto, Alla fine di un giorno noioso, edizioni E/O

11 maggio 2011 § 2 commenti

Lo confessiamo: abbiamo sempre avuto una passione per le Iene. Per Tarantino no. Per le Iene si. E la copertina (mekkanografici) dell’ultimo Carlotto viene dritta dritta da quegli anni ’90. Partiamo dalla trama:

Dopo 11 anni di vita “onesta” Giorgio Pellegrini, viene truffato dal suo avvocato che, dopo averlo derubato, lo costringe a diventare un galoppino della criminalità organizzata. E’ costretto a subire. Proprio lui che per diventare un “vincente” non aveva esitato a rubare, rapinare, stuprare e uccidere. Vorrebbe ribellarsi, trovare una via d’uscita, ma le vie del crimine sono infinite.

Noir, quindi, che più noir non si può. In copertina, fronte alta e ciuffo al vento, ecco la copia sputata di Mr Brown, alias Dennis Koonstock, alias Quentin Tarantino che delle Iene firma regia e sceneggiatura. Segue titolazione cinematografica per disposizione dei caratteri e alternanza del corpo (vedere per credere). Doppia Beretta e un bianco e nero radicale, ci conducono nei territori dell’Hard boiled e della graphic novel di Milleriana memoria. Chissà che ne pensano Sartoris, Matteo Stefanelli e Patfumetto…

Bel progetto: nel genere, ma con la classe che contraddistingue Carlotto. E da domani tutti al Salone del libro!

Dove sono?

Stai esplorando le voci con il tag noir su Who's the reader?.