I big data delle copertine dei libri

16 ottobre 2013 § Lascia un commento

SchonbergerCukierBIGDATAesec.indd

Le rose sono rosse, le viole saranno pure blu, ma il colore in copertina è sicuro come te lo aspetti tu. Cioè, se vuoi leggere una storia d’amore punta al rosa, per un thriller va molto il verde acido, per i consigli e la vita delle celebrity le facce.  L’ho scritto meglio e in maniera meno cialtrona qui.

Questo per dire che se pubblichi un saggio di tecnologia non hai molta scelta: devi farlo blu o bianco. Oppure no? La copertina di Big Data, saggio edito da Garzanti, secondo me è molto azzeccata: caratteri super bold da cartellone pubblicitario sovietico, colori duri da iconografia totalitaria, titolo che incarna adeguatamente il contenuto debordando dallo specchio di pagina.

Bella, non trovate? Ovviamente la cover originale era molto blu e bianca.

Copertine a cui piace camminare

27 giugno 2013 § 3 commenti

Andare a piedi

A volte alle copertine piace andarsene a zonzo per il libro: prima, quarta, coperta, sovracoperta, e via così. Come nel caso di questo Andare a piedi. Filosofia del camminare, che Garzanti ha portato in libreria in un formato insolito per il suo marchio: copertina morbida (ma non brossurata), e una bellissima sovracoperta double face che si può togliere e appendere come un mini poster. Una roba fatta proprio bene, insomma.

3dGROS013dMANIFESTO2

 

Copertine Titaniche

30 marzo 2012 § 2 commenti

Quale sarà il tormentone editoriale del 2012?

20 febbraio 2012 § 1 Commento

 

 

 

 

 

 

 

Come dire, dopo limoni, cioccolato, spezie, cannella, fiori e segreti si comincia a intravedere un nuovo filone

Dove sono?

Stai esplorando le voci con il tag garzanti su Who's the reader?.